Briciole di pane

Media digitali e costruzione del lessico nel contesto professionale

Direzione del progetto
Durata
01.2021 - 12.2024
Parola chiave
Cognizione, Competenze, Didattica, Apprendimento, Insegnamento
Descrizione

Il lessico è la base per l’utilizzo ricettivo e produttivo di una lingua. In influenti approcci didattici e teorie sull’apprendimento delle lingue, il vocabolario è una parte integrante e fondamentale delle grammatiche di studio. La costruzione e il consolidamento del lessico sono pertanto aspetti importanti dell’insegnamento delle lingue straniere, e la digitalizzazione offre nuove possibilità di attuazione. Negli ultimi anni, i settori Computer Assisted Language Learning (CALL) e Mobile Assisted Language Learning (MALL) hanno prodotto una gran quantità di applicazioni e piattaforme di apprendimento che possono contribuire in vario modo all’acquisizione di una lingua. Allo sviluppo di questi mezzi ausiliari digitali si è accompagnata una fitta attività di ricerca negli ambiti CALL e MALL. Ciò nonostante, al momento non ci sono conoscenze certe sull’efficacia dei media digitali per la costruzione del lessico né sulla soddisfazione degli utenti di questi strumenti.

Altri aspetti relativi all’arricchimento lessicale nell’apprendimento di una lingua straniera sono stati oggetto di osservazioni corroborate da migliori prove empiriche. Teorie parlano infatti a favore dell’utilizzo intensivo di materiale che favorisca la memorizzazione lessicale. L’apprendimento efficace di un vocabolario è dunque legato a un maggiore approfondimento, che non porti tuttavia a un sovraccarico cognitivo del discente con conseguente ostacolo ai processi di memorizzazione. In tale contesto, sarebbe interessante capire se i mezzi ausiliari digitali contribuiscano all’approfondimento o piuttosto al sovraccarico cognitivo. In generale, le domande in merito all’acquisizione di un lessico nell’insegnamento delle lingue straniere ruotano attorno alle dimensioni seguenti.

  • Pedagogia linguistica: come acquisire un lessico in modo efficiente?
  • Digitalizzazione: come utilizzare in modo efficace ambienti digitali di apprendimento e strumenti di traduzione per l’arricchimento lessicale?
  • Applicazione di quanto appreso: come utilizzare il vocabolario appreso in contesti comunicativi?
  • Differenze individuali: in che misura condizioni individuali (cognitive, linguistiche o motivazionali) influenzano il processo di apprendimento?

Questi aspetti verranno indagati coinvolgendo studenti di scuole professionali orientate all’economia e ai servizi. Per queste professioni, il piano di studi prevede l’apprendimento di una lingua nazionale e dell’inglese, con un maggior numero di lezioni per la maturità professionale. Nel quadro di due esperimenti, verrà studiato l’impiego di diversi metodi per la costruzione del lessico con media digitali e testato l’utilizzo di mezzi ausiliari digitali (programmi di traduzione e vocabolari online) nella produzione di testi.

Finalità - Risultati attesi

Il progetto documenta come gli studenti e insegnanti utilizzano i media digitali e come questi ultimi vengano valutati, e formula conclusioni sull’efficacia dei mezzi ausiliari digitali per l’apprendimento lessicale nell’insegnamento delle lingue straniere. Si tratta di informazioni atte a fungere da base per la pianificazione dei corsi. Una migliore comprensione dell’effettivo sostegno fornito dai media digitali alla produzione di testi e all’apprendimento di un vocabolario consente di creare compiti specifici e di consigliare gli studenti nella scelta degli strumenti più appropriati. I risultati verranno messi a disposizione di studenti e insegnanti sotto forma di supporto didattico sul tema apprendimento lessicale e digitalizzazione, e come formazione continua per gli insegnanti. Un altro obiettivo è la migliore comprensione dei presupposti individuali per l’apprendimento delle lingue straniere, affinché possano essere considerati nell’insegnamento.